rifiuti Crotone

Riprende la raccolta degli Rsu, attivi Ponticelli e Columbra

Akrea ha ripreso stamattina l’attività di raccolta dei rifiuti nel circuito cittadino, dopo il fermo dell’impiantistica di trattamento, recupero e smaltimento che nei giorni scorsi ha provocato a valle l’interruzione del servizio di rimozione dei rifiuti solidi urbani.

A seguito dell’ordinanza contingibile e urgente n. 1243 emanata ieri dal Commissario straordinario del Comune di Crotone, che riprende l’ordinanza regionale n. 54 del 3 luglio, la discarica di Columbra accoglierà dal 10 al 31 luglio gli scarti di selezione dell’impianto di Ponticelli, al fine di non interrompere il regolare svolgimento di un servizio pubblico essenziale a tutela della salute pubblica.

Nell’ordinanza del Commissario, prefetto Tiziana Costantino, si legge, tra l’altro, che “l’impianto di discarica, ubicato in loc. Columbra del Comune di Crotone, di proprietà della Sovreco Spa, diventa nella circostanza temporale in atto un impianto di rilevante necessità strategica per il Comune di Crotone in questo momento di particolare emergenza igienico sanitaria“.

Le strutture di Ponticelli e Columbra resteranno operative anche nella giornata di domani, domenica, per velocizzare la gestione del ciclo dei rifiuti sul territorio comunale. Da oggi e per i prossimi giorni Akrea dedicherà il massimo sforzo organizzativo per rendere il più possibile efficiente il servizio di raccolta e pulizia delle vie cittadine, con la speranza che anche l’utenza contribuisca con comportamenti adeguati al ripristino del decoro urbano.

Read more

Pescheria e S.Francesco, le due facce della medaglia

La foto di sinistra è stata scattata ieri mattina in una viuzza della “Pescheria”, in pieno centro storico, cioè in quella che in qualsiasi città del mondo è considerata l’area urbana di maggior pregio, dove abitare è un privilegio per chi avverte la responsabilità di essere in qualche modo il “custodedi un patrimonio identitario della propria comunità.

La foto di destra è di ieri pomeriggio e immortala il rione S. Francesco, un quartiere periferico considerato “popolare”. Qui, anche grazie all’opera preziosa dei parroci “sangaetanini”, i residenti sono abituati a prendersi cura del loro habitat, cercando di preservarlo dall’incuria e dal degrado.

(Sfoglia la gallery per altre immagini).

E’ uno spaccato di due contrapposte sensibilità, a testimonianza di come il senso civico, la propensione al decoro non siano necessariamente connessi agli indicatori socioeconomici. Il rispetto per la propria città e verso la comunità a cui si appartiene è un fatto essenzialmente culturale (nel senso più ampio del termine), individuale e collettivo.

Ecco perché la battaglia contro queste forme di inciviltà è lunga e dura. E sarà vinta solo quando le foto di destra saranno più numerose di quelle di sinistra. Anzi, quando non ci sarà più bisogno di scattare foto.

Read more

Impennata della differenziata, raccolto l’invito di Akrea alla collaborazione

E’ ripreso stamane alle 11 il conferimento dei rifiuti solidi urbani (indifferenziata) presso il sito di selezione di Ponticelli. L’impianto aveva sospeso per quattro giorni (da giovedì a domenica) il servizio di ricezione di Rsu per lavori di riefficientamento.

Akrea è comunque riuscita ad assicurare il servizio di raccolta di tutta l’immondizia (frazioni differenziate e Rsu), limitando al massimo il disagio per i cittadini.

In proposito è da segnalare come l’invito del gestore a differenziare i rifiuti domestici sia stato accolto favorevolmente da buona parte degli utenti, tanto che in questi ultimi quattro giorni la percentuale di differenziata è lievitata considerevolmente di circa sei punti rispetto alla media della prima settimana di novembre.

Se, infatti, nei primi sette giorni del mese l’indice medio della raccolta differenziata si attestava al 12%, domenica 10 (dopo i quattro giorni di parziale defezione di Ponticelli), esso ha raggiunto il 17,7%, la percentuale relativa più alta dall’inizio dell’anno (confr. grafico 1 e grafico 2 – novembre).

grafico 1

 

grafico 2

Il dato, sia pure ancora insufficiente in termini assoluti, rappresenta comunque un indicatore positivo in considerazione dell’imminente potenziamento della raccolta differenziata nelle zone centrali della città. Ed è la dimostrazione di come i risultati sono facilmente raggiungibili con l’impegno e la collaborazione di tutti.

Read more

Al via la riorganizzazione delle postazioni per la differenziata su strada

Iniziano in settimana le “grandi manovre” per riorganizzare le postazioni di raccolta dei rifiuti differenziati nel centro cittadino, in vista dell’imminente sperimentazione che interessa un vasto numero di utenti: seimila famiglie residenti nell’area delimitata dalle vie  IV Novembre – Bologna – Crea – Regina Margherita – Gramsci – Roma (vedi mappa interattiva) .

I tecnici di Akrea sono all’opera per riposizionare i cassonetti e razionalizzarne la quantità, così da avere una distribuzione omogenea sul territorio. Nell’area interessata alla prima fase del potenziamento della differenziata su strada, gli abituali contenitori bianchi (carta), blu (multimateriale), campane verdi (vetro) verranno integrati con nuovi cassoni per l’organico, mentre i cassonetti verdi saranno dimezzati e utilizzati solo per i residui indifferenziati.

Una volta a regime, il servizio di raccolta differenziata su strada sarà via via esteso agli altri quartieri della città. Insomma, l’obiettivo è quello di raggiungere anche a Crotone, tenuto conto delle risorse a disposizione, percentuali di differenziata più congrue e allineate a quelle di altri comuni calabresi.

Read more

Statale 106, una spina nel fianco dei crotonesi

Tra mille difficoltà, tutte ormai note, Akrea continua a profondere il massimo impegno per limitare i disagi causati dall’accumulo di rifiuti per strada.

Le zone critiche sono sempre le stesse: Statale 106, Farina, S.Antonio (in particolare via Macello). L’indiscriminato abbandono di spazzatura è costantemente all’attenzione degli operatori, i quali intervengono come possono per raccogliere rifiuti di ogni tipo, spesso anche quelli non urbani.

Alcuni tratti della statale 106, famigerata non solo per l’alto tasso di mortalità stradale, sono ormai diventati una abnorme discarica, nonostante la ridotta presenza di abitazioni private. Anche la tipologia dei rifiuti quasi sempre non corrisponde a quella prodotta dagli insediamenti industriali e commerciali che insistono nell’area.

Nella gallery fotografica sono visibili gli interventi delle squadre di Akrea lungo tutta l’arteria stradale (via Enrico Mattei a nord e via S. Luca a sud) che ricade nel perimetro urbano, anche se a volte l’impressione è quella di svuotare il mare con un secchiello.

Per i prossimi giorni è previsto un piano d’azione coordinato al fine di razionalizzare e rendere più efficaci gli interventi, sia nei quartieri del centro sia in quelli periferici. Ma è ormai evidente a tutti che in alcune zone urbane il lavoro di Akrea deve essere supportato da provvedimenti più articolati e sinergici.

Read more

Caldo e igiene urbana, piccoli consigli per una città più pulita

Con l’avvio della stagione estiva, uno dei servizi pubblici più impegnativi è quello della raccolta dei rifiuti solidi urbani. Non solo per l’aumento dei volumi di spazzatura dovuto all’accresciuta utenza domestica e commerciale, ma anche e soprattutto per  le implicazioni di carattere sanitario e ambientale legate all’esposizione prolungata sotto il sole dei sacchetti di immondizia.

Se a questo si aggiunge che molti utenti, anziché utilizzare gli appositi contenitori, preferiscono abbandonare per strada (vedi foto) sacchi di rifiuti organici, ingombranti e altro materiale, addirittura utilizzando i cestini per la carta per riporli, la situazione diventa ancora più problematica.

Akrea, come sempre, rivolge l’invito ai cittadini a collaborare attivamente nel mantenimento del decoro urbano e dell’igiene ambientale. E’, questo, un presupposto essenziale per svolgere al meglio il proprio servizio di competenza – la raccolta dei rifiuti e la pulizia delle strade – e avere condizioni igienico-sanitarie ed estetiche dignitose.

E’ importante perciò seguire alcune regole minime dettate dal buon senso: utilizzare sempre i cassoni stradali per conferire i rifiuti, possibilmente differenziandoli per categoria (plastica, vetro, carta) e osservando gli orari di conferimento (dalle 17,30 alle 6); piegare i cartoni e raggrupparli in un unico corpo (l’appello è rivolto principalmente agli esercizi commerciali), ricordando che il sabato non è prevista la raccolta di questo tipo di materiale.

Read more