Archives for AKREA informa

Verso la differenziata

Nei prossimi giorni Akrea procederà alla riorganizzazione e razionalizzazione dei contenitori dei rifiuti in una vasta area del centro città, con l’obiettivo di implementare la raccolta differenziata su strada.

L’iniziativa, condotta di concerto con l’amministrazione comunale, riguarderà un segmento rappresentativo della popolazione residente: circa 6.000 nuclei familiari. L’area interessata ricade nel perimetro urbano delimitato dalle vie:

IV Novembre – Bologna – Crea – Regina Margherita – Gramsci – Roma (vedi mappa).

mappa_crotone_CONTORNO1

In questo ambito sarà dislocata gran parte dei cassoni per i rifiuti differenziati (multimateriale, vetro e carta), mentre saranno notevolmente ridotti i contenitori verdi della RSU (“indifferenziata”).

Per conoscere le singole vie e le postazioni più vicine alla propria abitazione basta cliccare sulla mappa interattiva, disponibile all’indirizzo https://akreaspa.it/differenziata-su-strada/raggiungibile anche via smartphone.

Nei prossimi giorni l’azienda fornirà maggiori dettagli sul funzionamento del servizio.

Read more

Statale 106, una spina nel fianco dei crotonesi

Tra mille difficoltà, tutte ormai note, Akrea continua a profondere il massimo impegno per limitare i disagi causati dall’accumulo di rifiuti per strada.

Le zone critiche sono sempre le stesse: Statale 106, Farina, S.Antonio (in particolare via Macello). L’indiscriminato abbandono di spazzatura è costantemente all’attenzione degli operatori, i quali intervengono come possono per raccogliere rifiuti di ogni tipo, spesso anche quelli non urbani.

Alcuni tratti della statale 106, famigerata non solo per l’alto tasso di mortalità stradale, sono ormai diventati una abnorme discarica, nonostante la ridotta presenza di abitazioni private. Anche la tipologia dei rifiuti quasi sempre non corrisponde a quella prodotta dagli insediamenti industriali e commerciali che insistono nell’area.

Nella gallery fotografica sono visibili gli interventi delle squadre di Akrea lungo tutta l’arteria stradale (via Enrico Mattei a nord e via S. Luca a sud) che ricade nel perimetro urbano, anche se a volte l’impressione è quella di svuotare il mare con un secchiello.

Per i prossimi giorni è previsto un piano d’azione coordinato al fine di razionalizzare e rendere più efficaci gli interventi, sia nei quartieri del centro sia in quelli periferici. Ma è ormai evidente a tutti che in alcune zone urbane il lavoro di Akrea deve essere supportato da provvedimenti più articolati e sinergici.

Read more

Caldo e igiene urbana, piccoli consigli per una città più pulita

Con l’avvio della stagione estiva, uno dei servizi pubblici più impegnativi è quello della raccolta dei rifiuti solidi urbani. Non solo per l’aumento dei volumi di spazzatura dovuto all’accresciuta utenza domestica e commerciale, ma anche e soprattutto per  le implicazioni di carattere sanitario e ambientale legate all’esposizione prolungata sotto il sole dei sacchetti di immondizia.

Se a questo si aggiunge che molti utenti, anziché utilizzare gli appositi contenitori, preferiscono abbandonare per strada (vedi foto) sacchi di rifiuti organici, ingombranti e altro materiale, addirittura utilizzando i cestini per la carta per riporli, la situazione diventa ancora più problematica.

Akrea, come sempre, rivolge l’invito ai cittadini a collaborare attivamente nel mantenimento del decoro urbano e dell’igiene ambientale. E’, questo, un presupposto essenziale per svolgere al meglio il proprio servizio di competenza – la raccolta dei rifiuti e la pulizia delle strade – e avere condizioni igienico-sanitarie ed estetiche dignitose.

E’ importante perciò seguire alcune regole minime dettate dal buon senso: utilizzare sempre i cassoni stradali per conferire i rifiuti, possibilmente differenziandoli per categoria (plastica, vetro, carta) e osservando gli orari di conferimento (dalle 17,30 alle 6); piegare i cartoni e raggrupparli in un unico corpo (l’appello è rivolto principalmente agli esercizi commerciali), ricordando che il sabato non è prevista la raccolta di questo tipo di materiale.

Read more

AVVISO AGLI UTENTI

Si informa la cittadinanza che l’impianto di selezione di Ponticelli rimarrà chiuso durante tutta la giornata di domenica 21 luglio per manutenzione straordinaria.

Di conseguenza, non essendo possibile procedere al regolare conferimento di rifiuti indifferenziati, Akrea invita gli utenti a limitare, per quanto possibile, il deposito della frazione di RSU nei cassonetti verdi nella suddetta giornata di domenica.

Akrea si scusa per il disagio, non dovuto a propria volontà.

Read more

Pulizia e decoro urbano, entrano in funzione gli aspiratori elettrici

La tecnologia per rendere più efficiente il lavoro degli operatori ecologici, a tutto vantaggio della pulizia e del decoro urbano. Ieri ha fatto il suo esordio, lungo il corso Vittorio Veneto, il primo dei due aspiratori di rifiuti elettrici acquistati da Akrea, dopo il test effettuato nel marzo scorso. A “guidare” l’attrezzo, sotto lo sguardo incuriosito dei passanti, un operatore specificamente addestrato.

Oggi sul lungomare è entrato in funzione anche il secondo aspiratore, con un altro operatore, in modo da massimizzare i tempi di spazzamento nella zona più frequentata nel periodo estivo, con un considerevole aumento della produttività del personale addetto.

La macchina aspira tutti i tipi di rifiuti e si utilizza su qualsiasi terreno (cemento, ciottoli, prato, etc.), ovunque vi siano rifiuti al suolo: marciapiedi, strade, moli, stazioni, zone alberate… Insomma, ovunque sia impossibile o inutile utilizzare una scopa.

I vantaggi? Maggior rendimento per un servizio di pulizia efficace e moderno; maggiore efficienza delle squadre di manutenzione; miglioramento visibile della pulizia; rispetto dell’ambiente (funzionamento silenzioso e nessuna emissione di polveri nell’atmosfera). Per non dire degli effetti “immateriali”: maggiore motivazione del personale che si sente meglio equipaggiato e più rispettato, grazie anche a una diversa percezione del pubblico rispetto all’immagine del vecchio “spazzino”.

I nuovi aspiratori rappresentano un piccolo ma significativo passo verso quella modernizzazione che Akrea insegue da tempo. In attesa di nuovi mezzi e attrezzature, l’azienda, pur nei limiti delle proprie risorse, è costantemente impegnata a soddisfare le esigenze degli utenti e a migliorare le condizioni di lavoro dei propri dipendenti.

Read more

Porto vecchio tirato a lucido per il Campionato italiano di vela

Intervento straordinario di Akrea nelle vie antistanti la zona del Porto vecchio in occasione del Campionato italiano assoluto di vela d’altura 2019 – trofeo BPER Banca, che ha preso il via ieri.

Sensibile all’importanza della competizione, che accende i riflettori dei media nazionali sulla città per i prossimi quattro giorni, Akrea si è resa disponibile a svolgere il servizio di pulizia dell’area, di esclusiva competenza dell’Autorità portuale, su sollecitazione del sindaco Ugo Pugliese.

Nella gallery le foto dell’attività prestata dagli operatori in via Molo Sanità, uno spazio particolarmente “critico” per il frequente abbandono di rifiuti. L’intervento degli addetti ha riguardato anche l’estirpazione delle erbacce.

Il gestore assicurerà il servizio di spazzamento e raccolta dei rifiuti nella zona del porticciolo per tutta la durata della manifestazione, mediante una squadra dedicata.

Read more

Isole ecologiche, attive le linee telefoniche dedicate

Al fine di migliorare e facilitare le informazioni di servizio agli utenti, Akrea ha disposto l’attivazione di linee telefoniche mobili dedicate per gli addetti alle due isole ecologiche presenti in città.

Il centro di raccolta di piazzale della Pace risponde al numero 339 7286867; quello di via Saffo al numero 339 7286868. Gli orari di apertura sono: dalle 6,20 alle 18,20 di tutti i giorni, escluso domenica.

Si ricorda che presso le stazioni ecologiche si possono conferire materiali quali: rifiuti ingombranti, RAEE (apparecchi elettrici ed elettronici), vetro e imballaggi di plastica, carta e cartone.

Read more

Rifiuti, ridotta capacità di smaltimento. Akrea invita a limitare il conferimento

A fronte delle numerose segnalazioni di accumulo di rifiuti che stanno pervenendo ad Akrea in questi ultimi due giorni, l’azienda tiene a informare gli utenti che il disagio non è dovuto a carenze del servizio del gestore, ma alle difficoltà di scarico presso i siti di smaltimento.

A Crotone la produzione media giornaliera di rifiuti si attesta sulle 80/90 tonnellate; attualmente Akrea ne riesce a conferire soltanto 50 al giorno.

Il problema è costantemente monitorato dall’azienda, che lo ha portato all’attenzione degli Enti di competenza.

Akrea si fa interprete delle difficoltà degli utenti e apprezza lo spirito collaborativo con cui gran parte di essi invia le segnalazioni, cercando di darvi risposta con il massimo impegno.

Pertanto, al fine di consentire una rapida normalizzazione della situazione, rivolge appello a tutti i cittadini affinché limitino, per quanto possibile, il conferimento di “tal quale” nei prossimi due giorni, ricordando che, in ogni caso, è vietato l’abbandono incontrollato di rifiuti sul suolo pubblico.

Read more

Differenziata su strada, istruzioni per l’uso

Dopo i recenti controlli eseguiti dalla Polizia municipale, sono molte le richieste che arrivano da privati cittadini ed esercenti commerciali sulle modalità di conferimento delle varie tipologie di rifiuti, tenuto conto che al momento Akrea svolge il servizio di raccolta differenziata su strada.

Ecco perciò alcune istruzioni per l’uso, ricavate dalle diverse ordinanze sindacali in materia. La tabella in foto può essere ritagliata o memorizzata sul proprio smartphone per una più pronta fruibilità.

Premesso che è vietato l’abbandono incontrollato su aree pubbliche, o private ma soggette ad uso pubblico, di qualsiasi tipologia di rifiuti, con particolare riferimento agli ingombranti in genere (materassi, mobili, divani, etc.), ai RAEE (frigoriferi, televisori, computer, lavatrici e altri elettrodomestici), ai materiali inerti provenienti da demolizioni e/o ristrutturazioni e ai rifiuti pericolosi, ecco qual è il modo corretto per conferire i diversi materiali.

  • RSU (rifiuti solidi urbani) Cassone verde – E’ fatto obbligo di conferire i rifiuti solidi urbani indifferenziati negli appositi contenitori stradali, nella sola fascia oraria compresa fra le 17,30 e le 6,00;
  • Multimateriale (plastica, alluminio, etc.) Cassone Blu – Si può conferire tutti i giorni negli appositi contenitori. Il ritiro è previsto due volte la settimana, rispettivamente il giovedì nell’area nord della città e il venerdì nell’area sud;
  • Vetro Campana verde – Si può conferire tutti i giorni negli appositi contenitori. Il ritiro è previsto una volta la settimana: il martedì o il sabato a seconda della disponibilità della piattaforma.
  • Carta e cartone – Cassone bianco
    1. Utenze domestiche – Si può conferire tutti i giorni negli appositi contenitori. Il ritiro è previsto due volte la settimana: il martedì (area nord) e il mercoledì (area sud).
    2. Utenze non domestiche (esercizi commerciali, attività produttive, ecc.) – Gli imballaggi di carta e cartone dovranno essere conferiti separatamente dalle altre tipologie di rifiuti nei giorni da lunedì a venerdì, nella fascia oraria compresa tra le ore 10,00 e le ore 12,00.

Gli imballaggi dovranno essere depositati nelle adiacenze di ogni singola utenza commerciale, adeguatamente pressati in modo da ridurne il volume ed evitarne la dispersione a causa di vento o altri eventi, ordinati in modo da formare un corpo unico. Inoltre non devono contenere parti in metallo, carta unta, plastica, cellophane o polistirolo e altri rifiuti o materiali che possano pregiudicarne il riciclaggio.

In alternativa, potranno essere conferiti direttamente presso le isole ecologiche di via Saffo e di piazzale della Pace, dal lunedì al sabato, dalle ore 6,00 alle ore 18,00.

E’ severamente vietato l’abbandono incontrollato su suolo pubblico dei suddetti imballaggi o il loro conferimento nei contenitori per la raccolta indifferenziata dei RSU o con modalità e orari difformi da quelli previsti. In caso di dispersione dei rifiuti ogni esercente dovrà bonificare l’area interessata. 

Read more

Il pesce puzza dalla testa

Ci pigghiaru ‘a fimminedda,
Drittu drittu ‘ntra lu cori
E chiancia di duluri
Aya aya aya ya!
E la varca la tirava
E lu sangu nni curria
E lu masculu chiancia
Aya aya aya ya!
E lu masculu
Paria ‘mpazzutu
Cci dicia:
“Amuri miu,
Nun chiangiiiri!”
Rispunnia ‘a fimminedda
Cu nu filu filu ‘e vuci:
“Scappa, scappa,
Amuri miu,
Ca sinno’ t’accideran!”

 

E’ il testo di ” ‘U pisci spada”, celebre motivo di Domenico Modugno. Ovviamente noi non possiamo sapere, neppure con le più sofisticate tecniche di diagnostica molecolare, se la testa del pesce spada in foto appartiene alla “fimmineddra” o al “masculazzo”. Sappiamo solo che è un animale morto e decapitato.

La domanda però è: che ci fa la testa del pesce spada in via dei Melograni? Forse che il “gladius” ha risalito la corrente ed è finito tra le campagne di Margherita dove ha incontrato qualche saraceno più esperto di lui nell’arma bianca? O più semplicemente è stato acquistato – intero – in qualche pescheria per poi essere decapitato sul posto?

Non lo sapremo mai. Magari se in quella zona – diventata una discarica a cielo aperto a dispetto della ridente toponomastica – fosse piazzata una telecamera, forse potremmo scoprire l’identità dei tagliatori di teste, oltre naturalmente a quella dei vari “conferitori” di divani, pneumatici, lavatrici e ingombranti discorrendo.

Ma c’è un aspetto ancora più interessante che emerge da questo irrituale deposito di rifiuto organico. E riguarda l’antropologia. Pare che il rito della decollazione fosse praticato, anche in tempi moderni, per tre finalità: per motivi sacri, magici e profani.

Quella testa di pesce spada abbandonata tra i rifiuti è senz’altro da ascrivere a quest’ultima categoria. Non vi è dunque neppure un intento propiziatorio o premonitorio nell’atto cruento. Solo sfregio. E autolesionismo, visto che un rifiuto di quel tipo non può che provocare danni alla salute degli umani.

Del resto, chi di spada ferisce, di spada… 

Read more