rifiuti

Green Saturday, oggi interventi al Parco archeologico di Capocolonna

Oggi, seconda edizione di Green Saturday, i “sabati verdi” voluti dall’Amministrazione comunale per sensibilizzare la comunità sul tema del decoro urbano e sul rispetto dei luoghi simbolo della città. Questa mattina un gran numero di volontari, con il supporto del personale di Akrea, si sono dedicati alla pulizia del Parco archeologico di Capocolonna,

Sabato scorso è stata la volta della Villa comunale (guarda il video sotto), che ha visto la partecipazione di ben quattordici associazioni pronte a raccogliere l’appello dell’assessore Sandro Cretella a testimoniare con esempi virtuosi l’amore per la propria città.

Akrea ha dato il proprio supporto con gli operatori specializzati, che hanno provveduto a svolgere lavori di decespugliamento e di raccolta e trasporto dei materiali.

A tutti i volontari Akrea rivolge il più caloroso ringraziamento per la solidale collaborazione e, naturalmente, per il grande senso civico dimostrato.

 

Read more

Rifiuti, il presidente di Akrea: “Problema che si risolve con un leale gioco di squadra”

La raccolta differenziata si attesta oggi sul 13%, una percentuale quasi doppia rispetto al 7% degli ultimi anni, ma il risultato ancora maggiore, intorno al 17%, lo abbiamo raggiunto nei mesi di ottobre e novembre in coincidenza con le azioni messe in campo per potenziare sia il personale che i mezzi“. E’ uno dei passaggi dell’intervista rilasciata dal presidente di Akrea Gianluca Giglio all’emittente televisiva Rti (qui il video integrale).

“Certo, l’alluvione ha evidenziato anche le lacune dell’azienda – ha precisato il presidente Giglio – ma direi che è stata una sorta di stress test per la tutta la filiera dei rifiuti. Con il fermo degli impianti di selezione e smaltimento va da sé che anche lo svolgimento dei servizi a monte, la raccolta appunto, risulta inesorabilmente compromesso”.

“Sui processi a valle il sindaco Voce, recentemente ufficializzato come presidente dell’Ato 3, sta cercando di trovare una soluzione in tempi rapidi vista la delicatezza della situazione”, ha detto ancora il presidente Giglio.

“Da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta per migliorare i servizi di raccolta, spazzamento e pulizia del verde. Qualcosa già si vede, non a caso quando abbiamo potuto disporre di mezzi meno vecchi e uomini in più, ma certo c’è ancora parecchia strada da fare. Risolvere il problema dei rifiuti richiede lo sforzo di tutte le parti in causa, è un obiettivo che si raggiunge solo con un leale gioco di squadra“, ha concluso il presidente Giglio.

Read more

Differenziata, il servizio sarà esteso a tutta l’area urbana

Si aggiorna il piano per la raccolta differenziata. Dopo l’incontro del 21 ottobre scorso tra il management di Akrea e la nuova amministrazione comunale, il previsto servizio nei quartieri pilota lascia il posto a un programma più generalizzato che interesserà l’intera area urbana.

Akrea sta approntando in questi giorni un piano che dovrà tener conto dei nuovi indirizzi, della necessità di intervento nelle aree più critiche, della logistica aziendale e della sostenibilità del servizio. Vi sono zone, come per esempio il centro storico, in cui le operazioni di raccolta richiedono mezzi e attrezzature idonee, mentre in altre gli interventi degli operatori sono più facilmente realizzabili anche con alcuni mezzi attualmente in dotazione.

Dei sette automezzi noleggiati, quattro sono già stati consegnati mentre gli altri arriveranno a breve, consentendo all’azienda di far fronte alle esigenze di servizio. L’obiettivo è quello di riuscire ad avviare nel più breve tempo possibile un sistema di raccolta differenziata su strada, che risponda ai criteri di efficienza e di efficacia richiesti dalla proprietà.

 

Read more

Raccolta rifiuti, ripresa stabile dell’attività. Il ritorno alla normalità è previsto entro martedì

E’ ripreso già da qualche giorno il servizio di raccolta dei Rsu in città, ma solo da ieri si può parlare di una ripresa stabile dell’attività. A seguito della proroga della convenzione tra Comune ed Ekrò fino al 30 settembre, l’impianto di Ponticelli sta ora lavorando a pieno regime e, pertanto, Akrea è in grado di conferire una media di 100 tonnellate di rifiuti al giorno.

Per velocizzare la raccolta dei rifiuti indifferenziati depositati sulle strade e far fronte agli imprevisti dovuti alle precarie condizioni dei mezzi a disposizione, l’azienda ha fatto ricorso anche all’ausilio di ditte esterne.

Oggi sono stati effettuati interventi nella zona di Tufolo-Farina (saranno completati entro domani) e su tutto il viale Magna Grecia fino a Capocolonna, mentre questa notte si provvederà a rimuovere i cumuli della zona nord, Margherita e SS106, e in alcuni quartieri del centro.

Da domani Akrea ha predisposto il servizio di lavaggio dei cassonetti, per alleviare i disagi sofferti dai cittadini a causa delle maleodoranti esalazioni provenienti dai cumuli di rifiuti esposti al sole.

L’azienda informa che entro martedì prossimo la situazione dovrebbe tornare alla normalità.

Read more

Ancora un fermo al termovalorizzatore di Gioia Tauro. Oggi Akrea raccoglie solo differenziata

L’ennesimo fermo del termovalorizzatore di Gioia Tauro sta provocando la sospensione del conferimento dei rifiuti solidi urbani all’impianto di selezione di Ponticelli per l’impossibilità di trasferire gli scarti di lavorazione alla discarica di Columbra.

Al fine di limitare i disagi in città, oggi Akrea è impegnata a raccogliere alcune frazioni di differenziata: carta e cartone, organico e  ingombranti. L’azienda, infatti, nei giorni scorsi ha provveduto a formalizzare accordi con altre piattaforme per conferire parte dei rifiuti riciclabili.

Il problema, come è noto, riguarda tutta la Calabria. Ieri alla Cittadella si è svolto un summit tra l’assessore alla Tutela dell’ambiente, Sergio De Caprio, con i rappresentanti degli Ato provinciali per tentare di trovare soluzioni in grado di alleggerire la problematica, in attesa dell’annunciata riorganizzazione dell’intero ciclo dei rifiuti regionale.

Al momento non è dato conoscere quando e se la discarica privata di Sovreco potrà essere autorizzata ad accogliere i residui dell’indifferenziata prodotta nella città di Crotone.

Read more

Emergenza rifiuti, si va verso la normalizzazione. Aumentato il volume dei conferimenti

Spiragli di luce sulla situazione rifiuti in città. Le ultime notizie che arrivano dalla direzione dell’Ato provinciale di Crotone fanno ben sperare in una soluzione dell’emergenza che si è venuta a creare nelle ultime due settimane a causa delle criticità delle filiere regionali. 

Nella giornata di domani, infatti, l’impianto di Ponticelli potrà accettare fino a 190 tonnellate di Rsu (circa il doppio del quantitativo attuale), che sommate alle 100 tonnellate di oggi porteranno il totale dei rifiuti trattati a quasi 300 tonnellate. L’aumento del conferimento nella stazione di lavorazione è la diretta conseguenza delle volumetrie riservate alla sola città di Crotone nella discarica di Columbra, dove vengono trasferiti gli scarti di lavorazione. Un risultato ottenuto grazie al lavoro sinergico di Amministrazione comunale e Autorità provinciali, che ci si augura possa dispiegare effetti più durevoli in attesa della revisione dell’intero sistema dei rifiuti calabrese.

Dal canto suo, Akrea si è fatta trovare pronta per organizzare nel modo più efficace il servizio di raccolta. Una task force di oltre cinquanta operatori è all’opera da questa notte per rimuovere dalle strade (incluse le contrade e le periferie) i residui della spazzatura accumulata, provvedendo anche al lavaggio delle stesse.

Gli interventi, che richiedono un impiego straordinario di uomini e mezzi ai quali l’azienda provvederà con risorse proprie, sono stati programmati nella serata di ieri nel corso di una articolata riunione tra dirigenza e personale, appena giunta conferma della disponibilità del maggior volume di conferimento.

Un capitolo a parte, invece, merita la raccolta dei materiali ingombranti. Un fenomeno che ha fatto registrare una crescita considerevole, in particolare nell’ultimo anno, sulla cui natura è in corso un’analisi più approfondita da parte di Akrea poiché incide pesantemente non solo sul decoro urbano ma anche sulle casse dell’azienda pubblica.

Nei prossimi giorni saranno perfezionate le convenzioni con le imprese specializzate nella lavorazione di questa tipologia di rifiuti, per le quali sono necessari idonei adempimenti amministrativi con il Comune.

Appena definiti gli accordi, saranno maggiormente fruibili le isole ecologiche di via Saffo e piazzale della Pace, dove gli utenti – giova ribadirlo – sono invitati a conferire i materiali.

Read more

Il Passaggio della Madonna tra i rifiuti: indecente rappresentazione di sacro e profano. Il rammarico di Akrea

Non ci sono scuse. La spazzatura che campeggia lungo le strade durante il Passaggio della Madonna è una cornice indegna del Quadro venerato da secoli dai fedeli crotonesi, poiché violenta il sentimento popolare e le tradizioni religiose e culturali di un’intera comunità.

Di questo degrado Akrea si scusa pubblicamente con i cittadini, con il clero e con le istituzioni. Amministratori e operatori, pur non risparmiandosi in questi frangenti di emergenze varie, sono consapevoli e si fanno portatori del grave disagio che sta vivendo la città.

E’ un’ammissione di responsabilità che tuttavia dovrebbe far riflettere tutti. Se è vero che il problema dei rifiuti è sistemico nella nostra regione, è anche vero che alle soluzioni già individuate per razionalizzare i processi si devono accompagnare, da subito, misure idonee e coerenti sui singoli territori.

La recente disposizione regionale che autorizza un ulteriore conferimento nella discarica di Columbra rischia di essere un palliativo se le ridotte volumetrie disponibili devono servire anche gli altri impianti di trattamento regionali, come purtroppo continua ad avvenire.

Le condivisibili dichiarazioni di principio dell’amministrazione regionale (ogni Ato provinciale deve dotarsi di propri impianti e discariche) devono trovare immediata applicazione anche in questa fase transitoria: per superare l’emergenza e per non generare pericolose quanto sterili contrapposizioni intestine.

Attualmente l’Ato di Crotone può conferire all’impianto di Ponticelli mediamente 100 tonnellate al giorno. Se si considera che nella settimana di fermo si sono accumulate oltre 400 tonnellate di rifiuti, e che la produzione quotidiana di Rsu in città è di 65 tonnellate, va da se che occorreranno circa un paio di settimane per smaltire tutta la spazzatura in strada.

E’ perciò comprensibile l’indignazione dei cittadini, che fa tuttavia il paio con lo sconcerto dello stesso gestore dei servizi di igiene urbana.

E’ evidente ormai che il problema dello smaltimento dei rifiuti richiede un impegno sinergico di tutti soggetti in campo: decisore politico, amministrazioni locali, gestori dei servizi, utenti. E richiede soprattutto un’assunzione di responsabilità collettiva. Su questo fronte Akrea è impegnata in prima linea.

Read more

Problema rifiuti, tutta la filiera del comparto attende soluzioni

Continua a essere problematica la situazione dei rifiuti in città, così come in tutta la regione. Il fermo del termovalorizzatore di Gioia Tauro, che raccoglie gli scarti di lavorazione dei vari impianti di selezione, sta causando a catena una serie di disservizi in tutte le filiere del comparto. Ieri, un gruppo di sindaci della città metropolitana di Reggio Calabria ha manifestato davanti alla sede del Consiglio regionale in segno di protesta per l’emergenza rifiuti in tutti i comuni della provincia.

A complicare ulteriormente le cose, si aggiunge l’attesa per le decisioni delle Autorità regionali in merito alle discariche di servizio. Da Ekrò, gestore dell’impianto di selezione di Ponticelli, fanno sapere che non hanno ancora ricevuto le relative autorizzazioni a portare in discarica il materiale residuo.

Purtroppo l’effetto finale di questi “guasti” sistemici è la spazzatura per strada. Con le inevitabili proteste dei cittadini, ai quali purtroppo Akrea, che gestisce l’attività di raccolta, non può garantire un servizio adeguato viste le difficoltà di conferimento.

A Crotone, da sabato a oggi, Akrea ha raccolto e conferito a Ponticelli poco meno di 400 tonnellate di rifiuti solidi urbani. Nella situazione data si tratta di un volume considerevole, anche se insufficiente a smaltire le quantità accumulate nell’ultima settimana. Domani l’impianto rimarrà chiuso perché le linee di produzione sono praticamente sature.

Una soluzione – si apprende da varie fonti – è attesa nelle prossime ore. Da parte sua, Akrea è impegnata costantemente a monitorare la situazione in tutti i quartieri della città, intervenendo nelle aree più critiche.

Read more

Raccolta rifiuti verso la normalità

Si avvia verso la normalità il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani (RSU) in città, il cui conferimento a Ponticelli era stato ridotto del 50% nei giorni scorsi a seguito della limitata operatività del termovalorizzatore di Gioia Tauro.

Mercoledì sera il Dipartimento Ambiente della Regione ha infatti autorizzato l’impianto di selezione gestito da Ekrò a portare in discarica in via prioritaria l’indifferenziata dell’Ato Crotone, cosicché per Akrea è stato possibile già da ieri smaltire nelle vasche di stoccaggio di Ponticelli le giacenze accumulate in questi ultimi giorni.

Ieri sono stati conferite circa cento tonnellate di rifiuti, altrettante se ne prevedono oggi e domani. Considerando che domenica la discarica resta chiusa, la situazione dovrebbe normalizzarsi entro martedì/mercoledì prossimi.

Read more

Riduzione del conferimento dei rifiuti a Ponticelli

Si avvisa la cittadinanza che da oggi, e fino a nuova comunicazione, Akrea è autorizzata a conferire presso l’impianto di selezione di Ponticelli la metà dei rifiuti solidi urbani (RSU) normalmente accettati.

Come informa una nota pervenuta dal consorzio Ekrò, gestore dell’impianto di trattamento, la riduzione del 50% si rende necessaria in conseguenza della limitata operatività del termovalorizzatore di Gioia Tauro.

Akrea, consapevole del disagio che potrebbe riverberarsi sui cittadini, è all’opera per individuare tutte le misure più opportune al fine di evitare eventuali disservizi nella raccolta dei rifiuti.

Read more