raccolta rifiuti

L’ingegnere Salvatore Frandina è il nuovo responsabile dei servizi esterni di Akrea

L’ingegnere Salvatore Frandina ha assunto oggi l’incarico di responsabile dei servizi esterni di Akrea, dopo essere risultato vincitore della selezione pubblica terminata lo scorso ottobre.

Catanzarese di nascita ma originario di S. Mauro Marchesato, 43 anni, Frandina ha conseguito la laurea in ingegneria gestionale presso l’Università della Calabria e ha maturato significative esperienze professionali presso alcune tra le più importanti realtà regionali nel settore dei servizi ambientali e dell’igiene urbana

E’ stato direttore tecnico nella Ambiente & Servizi Catanzaro Spa, società attiva fino al 2012 nel comparto della gestione dei rifiuti in ventisei comuni dell’Ato 2. Precedentemente ha svolto mansioni di carattere tecnico-gestionale nella V&V Consulting e in Salvaguardia Ambientale, entrambe aziende del gruppo Vrenna di Crotone.

In tempi più recenti si è anche occupato, con la società Si.Eco Spa di Triggiano (Bari), dell’organizzazione del servizio integrato di raccolta rifiuti porta a porta nei comuni di CatanzaroGimigliano.

Nel giorno del suo insediamento, Frandina ha incontrato i capisquadra di Akrea con i quali ha fatto il punto sull’organizzazione dei servizi di igiene svolti della società in house.

All’ingegnere Frandina gli auguri di buon lavoro, unitamente alle migliori soddisfazioni professionali, da tutto il personale di Akrea.

Read more

Differenziata su strada, tutti insieme per una città più pulita

Insieme per una città più pulita. E’ da sempre il nostro slogan, che vuole sottolineare il valore del bene comune e l’impegno collettivo per preservarlo.

Ora questo slogan-invito diventa un richiamo alla solidarietà. Con l’implementazione della raccolta differenziata su strada, infatti, seimila famiglie crotonesi avranno modo di sperimentare un più efficiente sistema di conferimento e di raccolta che porterà benefici a tutti.

Un aumento significativo delle frazioni differenziate, infatti, si riflette sui costi di smaltimento e quindi sulle tariffe a carico degli utenti. Senza dire del migliore impatto ambientale e degli effetti sulla salute di tutti noi.

Sarà perciò molto importante osservare le regole: un’efficace gestione dell’intero sistema dei rifiuti richiede la massima collaborazione da parte di tutti le parti in causa: cittadini, gestore del servizio, impianti di smaltimento.

Dunque, nei prossimi giorni  partirà questo test in un’area della città che abbraccia tutte le zone centrali (vedi la mappa interattiva). Aumenteranno i contenitori dei rifiuti differenziati (carta, vetro e multilaterale) e diminuiranno i cassoni verdi, che saranno utilizzati solo per il conferimento delle frazioni umide (gli scarti da cucina) e del residuo indifferenziato.

Gli utenti interessati riceveranno a domicilio i sacchetti con le istruzioni per il loro corretto utilizzo e un dettagliato materiale informativo. Al resto ci penseranno gli operatori di Akrea. Tutti insieme, ognuno per la propria parte, pronti a partire verso una sfida che non si può perdere.

Read more