igiene ambientale

Va in pensione Alfredo Marando, memoria storica di Akrea

Giornata di festa e di mestizia, ieri in casa Akrea. Il presidente Rocco Gaetani e tutto l’organico d’ufficio hanno celebrato un’affettuosa e commossa cerimonia di saluto in onore del dottor Alfredo Marando, che ha lasciato il suo incarico di capo del personale per raggiunti limiti di età.

 

 

Una sobria celebrazione di quarantuno anni di attività svolti quasi interamente nel settore dell’igiene ambientale, alle dipendenze delle varie aziende pubbliche crotonesi che si sono succedute nella gestione dei rifiuti dal 1982 in avanti: dall’Amps (Azienda municipalizzata pubblici servizi), passando per l’Asps (Azienda speciale pubblici servizi) fino ad Akrea, istituita nel 2009.

Icona e memoria storica della società di servizi, Alfredo ha percorso tutte le tappe che ne hanno segnato i cambiamenti strutturali, ricoprendo in ogni occasione ruoli direttivi come coordinatore amministrativo e responsabile delle risorse umane. Funzioni nelle quali l’indole pacata e la straordinaria competenza professionale l’hanno reso un sicuro punto di riferimento per dipendenti e colleghi, arricchendone oltremodo l’esperienza lavorativa.

 

 

Crotonese doc, 64 anni, Alfredo, dopo il diploma di geometra, ha conseguito la laurea specialistica in economia aziendale presso l’Università Magna Grecia di Catanzaro con una tesi su “La visione per processi nelle aziende di servizi pubblici – Il caso Azienda speciale pubblici servizi”. All’attivo anche un master in “Creazione di valore attraverso nuovi modelli di gestione delle risorse umane e le novità in materia di reclutamento del personale per le aziende di servizi pubblici locali”.

Ad Alfredo Marando va l’affetto di tutto il personale di Akrea e la riconoscenza per il suo prezioso contributo professionale, con l’augurio di un sereno futuro.

Read more

Caldo e igiene urbana, piccoli consigli per una città più pulita

Con l’avvio della stagione estiva, uno dei servizi pubblici più impegnativi è quello della raccolta dei rifiuti solidi urbani. Non solo per l’aumento dei volumi di spazzatura dovuto all’accresciuta utenza domestica e commerciale, ma anche e soprattutto per  le implicazioni di carattere sanitario e ambientale legate all’esposizione prolungata sotto il sole dei sacchetti di immondizia.

Se a questo si aggiunge che molti utenti, anziché utilizzare gli appositi contenitori, preferiscono abbandonare per strada (vedi foto) sacchi di rifiuti organici, ingombranti e altro materiale, addirittura utilizzando i cestini per la carta per riporli, la situazione diventa ancora più problematica.

Akrea, come sempre, rivolge l’invito ai cittadini a collaborare attivamente nel mantenimento del decoro urbano e dell’igiene ambientale. E’, questo, un presupposto essenziale per svolgere al meglio il proprio servizio di competenza – la raccolta dei rifiuti e la pulizia delle strade – e avere condizioni igienico-sanitarie ed estetiche dignitose.

E’ importante perciò seguire alcune regole minime dettate dal buon senso: utilizzare sempre i cassoni stradali per conferire i rifiuti, possibilmente differenziandoli per categoria (plastica, vetro, carta) e osservando gli orari di conferimento (dalle 17,30 alle 6); piegare i cartoni e raggrupparli in un unico corpo (l’appello è rivolto principalmente agli esercizi commerciali), ricordando che il sabato non è prevista la raccolta di questo tipo di materiale.

Read more