La raccolta differenziata si attesta oggi sul 13%, una percentuale quasi doppia rispetto al 7% degli ultimi anni, ma il risultato ancora maggiore, intorno al 17%, lo abbiamo raggiunto nei mesi di ottobre e novembre in coincidenza con le azioni messe in campo per potenziare sia il personale che i mezzi“. E’ uno dei passaggi dell’intervista rilasciata dal presidente di Akrea Gianluca Giglio all’emittente televisiva Rti (qui il video integrale).

“Certo, l’alluvione ha evidenziato anche le lacune dell’azienda – ha precisato il presidente Giglio – ma direi che è stata una sorta di stress test per la tutta la filiera dei rifiuti. Con il fermo degli impianti di selezione e smaltimento va da sé che anche lo svolgimento dei servizi a monte, la raccolta appunto, risulta inesorabilmente compromesso”.

“Sui processi a valle il sindaco Voce, recentemente ufficializzato come presidente dell’Ato 3, sta cercando di trovare una soluzione in tempi rapidi vista la delicatezza della situazione”, ha detto ancora il presidente Giglio.

“Da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta per migliorare i servizi di raccolta, spazzamento e pulizia del verde. Qualcosa già si vede, non a caso quando abbiamo potuto disporre di mezzi meno vecchi e uomini in più, ma certo c’è ancora parecchia strada da fare. Risolvere il problema dei rifiuti richiede lo sforzo di tutte le parti in causa, è un obiettivo che si raggiunge solo con un leale gioco di squadra“, ha concluso il presidente Giglio.