pulizia

“Pulire per stupire”, parte il Piano straordinario di pulizia. 13 nuovi assunti tra i quali una donna

“Pulire per Stupire” è il claim con cui l’Amministrazione comunale e Akrea presentano alla città il piano straordinario di pulizia delle aree pubbliche, che sarà effettuato per quattro mesi a partire dal prossimo 27 dicembre. 

A stupire, in realtà, non è tanto l’intervento in sé, reso necessario per l’abbandono incontrollato di rifiuti di varia natura, quanto il fatto che per realizzarlo Akrea ricorrerà all’assunzione part-time di ulteriori tredici unità lavorative, tra le quali – per la prima volta nella storia del gestore – figura anche una donna.

E ciò in netta controtendenza con quanto accade oggi nel mondo del lavoro a livello nazionale. Infatti, mentre in tutta Italia cresce il precariato e si stenta a rinnovare anche i contratti a tempo determinato, Akrea negli ultimi due anni ha assunto a tempo indeterminato 28 dipendenti e ora offre ad altri 13 operatori un’opportunità di lavoro a tempo determinato. Un’operazione fortemente voluta dal sindaco Ugo Pugliese e dall’intera coalizione della Prossima Crotone, che hanno sempre seguito con la massima attenzione le vicende degli ex lavoratori Akros.

Il personale utilizzato per il Piano straordinario è stato infatti reclutato attingendo dall’elenco degli ex dipendenti Akros secondo precisi criteri di anzianità di servizio e va ad aggiungersi ai 28 lavoratori già stabilizzati nell’agosto 2016, dopo appena qualche mese dall’insediamento della giunta Pugliese.

Lo slogan “Pulire per Stupire” vuole anche richiamare l’attenzione allo sforzo continuo che compie il gestore del servizio di igiene urbana per aumentare e migliorare il livello di pulizia della città, sia pure in carenza di uomini e mezzi. 

Il Piano straordinario precede l’atteso avvio della raccolta differenziata, per la quale Akrea sta procedendo già da tempo a una riorganizzazione del personale e all’ottimizzazione delle risorse strumentali e finanziarie.

Read more