Emergenze, personale ridotto, mezzi inadeguati. Sono questi i principali motivi dei disservizi nella raccolta dei rifiuti registrati nelle ultime due settimane. Akrea ne è consapevole e non può che rivolgere pubbliche scuse ai cittadini.

Durante i primi sette giorni la raccolta ha scontato il surplus di lavoro dovuto al recupero di spazzatura accumulato sulle strade a seguito del parziale conferimento a Ponticelli. A questo si è aggiunta, nell’ultimo periodo, la defezione di oltre il 20% dell’organico (già insufficiente) impiegato nel servizio, in gran parte dovuta a eventi imprevisti quali malattie e infortuni, con punte del 34% e del 40% nelle giornate di venerdì 18 e sabato 19.

Inoltre, nella giornata di lunedì 21 sei lavoratori sono stati impegnati in attività di scrutinio e di rappresentanza di liste per le consultazioni elettorali appena concluse, mentre gli operatori attivi hanno dovuto far fronte alla pulizia delle aree nei pressi degli istituti scolastici, in vista della loro prossima riapertura, provvedendo a liberarle dai numerosi ingombranti e al taglio delle erbacce.

La ciliegina sulla torta, come è ormai triste consuetudine, l’hanno messa gli automezzi: cinque di essi (quattro compattatori e un ragno), pari a quasi la metà di quelli in dotazione all’azienda, sono tuttora fuori uso a causa di guasti e rotture che, purtroppo, si succedono a ritmo costante considerata la loro vetustà.

Questa breve nota non vuole essere una giustificazione per i disservizi, quanto una spiegazione a titolo puramente informativo che Akrea ritiene doveroso fornire agli utenti.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •