Akrea ha completato, già da una decina di giorni, la distribuzione dei contenitori per la raccolta differenziata alle attività commerciali situate sulla fascia costiera, dalla Lega navale fino a Capocolonna.

Sono stati consegnati in comodato d’uso gratuito circa 150 bidoni di vario tipo (multimateriale, vetro, carta e organico) a una settantina di pubblici esercizi. L’operazione è stata concertata con Confcommercio, Sib (sindacato stabilimenti balneari) e Camera di Commercio, che hanno collaborato in modo concreto a promuovere presso i propri iscritti i comportamenti più corretti circa il conferimento dei rifiuti.

Nelle prossime settimane altri 640 contenitori, acquistati di recente, saranno distribuiti nel circuito commerciale cittadino e in alcuni quartieri pilota.

Confortanti i primi dati sulla raccolta: in un solo giorno gli operatori di Akrea hanno riversato sui propri mezzi 1,2 quintali di vetro e quasi 400 chili di multimateriale (plastica, alluminio, etc.). A dimostrazione che con l’apporto di tutti anche Crotone può “differenziarsi”.

Il lavoro, però, è ancora lungo, come dimostrano le immagini nell’articolo (alterate per ragioni di privacy). In uno dei video girati dagli operatori incaricati di controllare l’esecuzione del servizio, si notano due ragazzi, dipendenti di un locale, che trascinano sacchi di rifiuti verso corso Messina riponendoli sulla strada anziché negli appositi cassoni semivuoti.

Idem per gli altri due “avventori del cassonetto” nella foto, i quali ritengono di poter abbandonare inerti e scarti edilizi per le vie della città.

Ma il culmine si raggiunge a S.Antonio, dove un uomo lancia letteralmente dalla propria auto mucchi di materiale, del tutto incurante dei cassoni posti a due metri da lui. Il video qui riprodotto non ha bisogno di commenti.

Akrea ha provveduto a inoltrare una segnalazione ai vigili urbani e al competente ufficio comunale affinché adottino i provvedimenti del caso.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •